L'inquieta alleanza fra psicopatologia e antropologia

Salvatore INGLESE

2

Mi ero condotto in questo distretto non perché spinto da sete di conoscenza tradotta in obiettivo di ricerca.
Per poter incominciare a lavorare io stesso mi facevo interprete della mia personale emigrazione.
Nella mia vita si riattualizzava una condizione da me già conosciuta, provocata dalle migrazioni e dagli emigrati espressi dalla mia famiglia.
Si trattava di migrazioni lunghissima e lontanissime nello spazio e nel tempo.
Avevo pertanto già innestato nel mio codice culturale ed esperenziale il senso dell'importanza dell'evento migratorio nel corso delle diverse generazioni.
Pur sensibilizzato a questo, all'epoca non ne avevo alcuna coscienza, non ero immediatamente sensibile ad esso.

Arte Mediterranea: Arte dell'emigrazione: Paesaggio Florense  Gerardo CIVENTI © 2003 copyright

Paesaggio Florense

Gerardo CIVENTI



Mi trovavo in questo luogo con un compito e una missione specifica: diagnosticare, curare, aiutare. Tutto il resto poteva costituire un di più, un lusso dell'intelligenza, un vano esercizio, una fatica o uno scacco.
Mano a mano capivo che non sarei rimasto lì per un breve periodo, forse non per sempre, ma a lungo.
Il tempo di vedere le cose muoversi, trasformarsi o svanire.
Oppure rimanere uguali a se stesse in un'estetica, quanto improbabile pietrificazione delle forme.
Avrei ascoltato e partecipato in ogni ordine e grado di quella società, ritirando la mia curiosità o estendendola a seconda delle possibilità e delle opportunità che, intanto, incominciavo a creare.
Soprattutto avrei visto e "sentito", ma sarei anche intervenuto sulle vicende e sulle cose, lasciando su di esse una traccia, di cui non mi importava la profondità, quanto la forma.
Incominciavo anche a rendermi conto che le migliori intenzioni spesso si convertono in male, e che questo rappresenta il rischio, costante e non teorico che scaturisce dai processi di contatto e di scambio culturale.
Quindi non ero solo il latore del buono e del dovuto ma anche un fattore di perturbazione, dilemmatico, talvolta manifestamente sgradito e mal tollerato.
Mi disponevo a riorganizzare la mia vita in questo nuovo contesto ambientale, ma nello stesso tempo spingevo, più o meno inconsapevolmente, la ruota della trasformazione, anche e soprattutto contro le resistenze che da più parti - anche da me stesso, dalla mia condizione di ansiosa solitudine - si sviluppavano.

AVANTI

freccia

Pagine: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14

INDIETRO

freccia

 

L'inquieta alleanza tra psicopatologia ed antropologia

(ricordi e riflessioni di un'esperienza sul campo)

Salvatore INGLESE


LINKS

Società Italiana di Psichiatria

Organizzazione Interdisciplinare Sviluppo e Salute ( ORISS )

Centre Georges DEVEREUX

 

SPONSORSHIP

Link alla home page: Logo Internet di www.emigrati.it: Associazione Internet degli Emigrati Italiani emigrati.it: sito Internet nato per gli Emigrati Italiani, ideato e realizzato a San Giovanni in Fiore, Calabria, Italia, al centro del Mediterraneo, da Francesco Saverio Alessio www.florense.it, in collaborazione con Pasquale Biafora www.portalesila.it, Alfredo Federico e Michele Lacava www.jaflos.it, International Web Site di arte, cultura mediterranea, intercultura, politica, scienza, antropologia, in riguardo alla emigrazione, immigrazione, migrazioni culturali, popolazioni migranti, servizi per gli emigrati, servizi per gli immigrati, Information Technology, Telecommunications, Web Thelephony, Web Services, prima uscita online:10 ottobre 2003

emigrati.it Associazione Internet degli Emigrati Italiani

DIPARTIMENTO FORMAZIONE E INFORMAZIONE WEB